Documenti ufficiali — Cronologia

Ecco un riassunto cronologico di quanto è avvenuto attorno al Territorio Libero di Trieste.

Si tratta di nozioni che ognuno dovrebbe poter approfondire liberamente; al contrario, sono state tenute nascoste ai triestini per decenni, fino a quando i media tradizionali godevano di un monopolio informativo, oggi fortemente ridotto.
Adesso questi documenti sono a disposizione di tutti: è particolarmente consigliata la lettura degli allegati VI (sul Territorio) e VIII (sul Porto) del Trattato di Pace con l’Italia del 1947.

Attingere informazioni direttamente alla fonte è il modo migliore per farsi un’idea propria sulla disperata situazione attuale, in piena libertà.
Buona consultazione.

1947: XVI Risoluzione ONU

Il 10 gennaio, il Consiglio di Sicurezza ONU ha emesso la 16esima Risoluzione, con la quale ha approvato lo Statuto di Territorio e Porto Libero, e se ne è assunto le relative responsabilità. Leggi →

1947: Trattato di Pace con l’Italia

Il 20 febbraio è stato firmato il Trattato di Pace con l’Italia, nel quale, sia nel corpo principale che negli allegati (specialmente il VI, VII e VIII) viene formalizzata la creazione di un nuovo stato, il Territorio Libero di Trieste, con al proprio interno un Porto Libero Internazionale. Leggi l’originale (con valore legale) in inglese, oppure gli allegati VI, VII, VIII e gli altri allegati in italiano Leggi →

1947-1954: Gazzette ufficiali del Territorio Libero di Trieste

Abbiamo reperito le gazzette ufficiali del TLT 47-54, che sono oggi perfettamente in vigore. Trattandosi di leggi ufficiali del TLT, saranno rese disponibili quanto prima alla consultazione online. Leggi →

1954: Memorandum d’intesa

L’ottobre 1954 è stata firmata fra UK, USA, Italia e Jugoslavia una lettera d’intenti/memorandum, tuttora in vigore. Questa lettera d’intenti conferisce ad Italia ed ex-Jugoslavia solamente l’amministrazione civile fiduciaria sul Territorio Libero. Non avviene alcuno scambio di sovranità, che rimane quindi al Territorio Libero di Trieste. Leggi →

1975: ‘Trattato’ di Osimo

Italia e Jugoslavia hanno firmato un accordo bilaterale di buon vicinato, che in quanto tale non ha ovviamente cambiato (né avrebbe potuto farlo) il Trattato di pace del 1947 e la situazione della Sovranità sul Territorio Libero di Trieste, che rimane propria dello stesso TLT. La parola “sovranità” non vi è peraltro nemmeno mai nominata. Leggi originale → Più informazioni →

1983: Lettera all’ONU e risposta

Una risposta del Consiglio di Sicurezza dell’ONU conferma, ben 6 anni dopo l’entrata in vigore degli accordi di Osimo (1977), che il Territorio Libero di Trieste è un’entità esistente e sovrana, in attesa di finalizzazione.
Qualunque paese può, infatti, in ogni momento rimettere la nomina del Governatore del Territorio Libero di Trieste all’ordine del giorno. Da allora, la situazione legale dello Status del Territorio Libero non è cambiata. Leggi →

1987: ‘Osimo’ depositato unilateralmente all’ONU; nullo

L’Italia ha depositato unilateralmente alle Nazioni Unite gli accordi bilaterali di Osimo, nel 1987 (ben 10 anni dopo l’entrata in vigore). Ci siamo procurati la versione esatta registrata all’ONU, che include una “pagina zero” molto interessante: una nota del segretariato ONU segnala infatti come l’accettazione di un documento come questo non conferisce allo stesso lo status di accordo internazionale. Che Osimo non ha. Leggi originale → Più informazioni →

1994-2013: Trieste e l’off-shore

Anche negli ultimi anni, i più noti organismi economico-finanziari al mondo riconoscono sia le specialità e l’unicità del Territorio Libero di Trieste (per esempio negli accordi fondanti il GATT/WTO, perfettamente in vigore) che lo status attuale di centro-off-shore/paradiso fiscale del nostro Porto (OECD, Tax&Justice, banche centrali, etc.). Ti sembra incredibile? Leggi →

2012-2014: Le nostre azioni

Da quando siamo nati, a fine 2011, abbiamo portato avanti una serie interminabile di azioni volte a ripristinare la legalità sul nostro Porto e Territorio. Leggi degli ultimi sviluppi → oppure Scopri tutte le azioni portate avanti fino ad ora →

Questo post è disponibile anche in: Sloveno