Trieste, ritorno al passato: sentenza politica?