Comunicato di Parovel/Monassi del 5 luglio